Coronavirus, Bonafè: "La Regione Toscana presa di mira da Salvini" - Toscana Daily

Coronavirus, Bonafè: “La Regione Toscana presa di mira da Salvini”

“Salvini si è rifatto vivo con esternazioni sulla Toscana come al solito per speculare e con dichiarazioni di chi non conosce o finge di non conoscere. In un momento durissimo come questo, per le vite umane che l’Italia sta perdendo e poi i danni economici e la ricostruzione che ci attende, con tanti che non si risparmiano per la collettivitá, buttare benzina sul fuoco è un’operazione scellerata. La Regione Toscana presa di mira da Salvini, oltretutto, sia sul fronte sanitario che economico sta mettendo in campo tutte le misure di sua competenza: nuovi posti letto di terapia intensiva, distribuzione di 500mila mascherine ogni tre giorni, assunzioni in sanità, attivazione degli alberghi sanitari, fondi per aiutare famiglie e studenti a sostenere le spese di pagamento degli affitti, risorse aggiuntive per gli ammortizzatori sociali e nel fondo per le aziende, solo per fare alcuni esempi, in un capillare e costante confronto con le categorie economiche e sociali. Di quale collaborazione parla dunque Salvini? In Toscana tutti gli enti coinvolti sono in prima linea, dalla Regione ai nostri amministratori, passando dal volontariato perché nessuno sia lasciato solo. Se Salvini parla invece di collaborazione tra forze politiche, l’unica azione che ricordiamo del suo partito è stata la partenza di un pullman per la Spagna disattendendo le regole ufficiali”. Così Simona Bonafè, segretaria del Pd toscano risponde a Salvini.

Aggiornato il: 30-03-2020 9:37