Pisa, il Coronavirus entra nella letteratura - Toscana Daily

Pisa, il Coronavirus entra nella letteratura

In una città colpita duramente da un’epidemia e dall’isolamento, appare all’improvviso una donna bellissima e affascinante che nessuno conosce. A raccontarci questa storia è Fabrizio Guarducci, scrittore, produttore e regista, che per la prima volta si misura con il tema del Coronavirus, indagandone i risvolti emotivi più profondi. Il suo nuovo libro, intitolato appunto “Una sconosciuta” (Lorenzo de’ Medici Press, 10 euro), verrà presentato domani, alle ore 19, nell’ambito degli eventi promossi dallo spazio Officine Garibaldi di Pisa, alla presenza dell’autore e di Fabrizio Bagatti,direttore della casa editrice.

Chi è la misteriosa figura femminile? Quale può essere la sua storia? Quale il suo segreto? In un’avvincente e sensibilissima dimensione allegorica, Guarducci dipinge una città che lentamente, ma in maniera inesorabile, torna alla vita, mentre i suoi abitanti riprendono a incontrarsi e a dialogare. Il volume è corredato anche da quattro fotografie di Matteo Mascotto.

«Quello che abbiamo vissuto durante i mesi del lockdown è stato per me fonte di grande ispirazione» spiega l’autore. «Ho voluto raccontare una fiaba contemporanea che ci parla dei nostri giorni, di ciò che siamo e di ciò che diventeremo con l’affievolirsi dell’epidemia che ha colpito drammaticamente il mondo intero».

Il libro, presto, diventerà un film, sotto la regia dello stesso Guarducci. Si sono appena concluse infatti le riprese girate nella città toscana di Chianciano.

L’evento è a ingresso libero con prenotazione obbligatoria scrivendo a info@officinegaribaldi.it o telefonando allo 050/8068970.

Fabrizio Guarducci

Fondatore del Dipartimento di Antropologia culturale dell’Istituto Internazionale Lorenzo de’ Medici di Firenze. Ha insegnato Mistica, Estetica e Tanatologia. È autore cinematografico: Paradigma italiano (premiato al PhilaFilm, 1993), Two days (2003) e Il mio viaggio in Italia (vincitore del Golden Eagle, 2005). Come autore, produttore e regista ha realizzato il film Mare di grano (2018). Ha pubblicato il saggio La parola ritrovata (2013) e i romanzi Il quinto volto (2016) e La parola perduta (2019).

Aggiornato il: 03-09-2020 11:30