Certaldo, "Boccaccio Giovani", pubblicato il bando dell’ottava edizione: protagonista l’amore - Toscana Daily

Certaldo, “Boccaccio Giovani”, pubblicato il bando dell’ottava edizione: protagonista l’amore

Certaldo, al via l’ottava edizione del concorso letterario “Boccaccio Giovani 2020”.“L’amore appassionato, contrastato, impossibile da domare e limitare, che conquista il cuore e spenge la mente” è il tema per l’anno scolastico 2019-2020. Il concorso è rivolto agli studenti delle scuole secondarie di II grado (al terzo e al quarto anno scolastico) con il coinvolgimento degli istituti di appartenenza di tutto il territorio italiano, a partire dalla Regione Toscana. Le opere dovranno essere inviate alla segreteria del concorso entro il 31 maggio 2020.

Il concorso è promosso dall’Associazione letteraria Giovanni Boccaccio, in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale per la Toscana, con il patrocinio sia dei Comuni di Certaldo e di Firenze sia dell’Unione dei Comuni del Circondario Empolese Valdelsa.

“Nel Decameron di Giovanni Boccaccio l’amore, in tutte le sue molteplici sfumature, è un tema molto ricorrente – ha spiegato Simona Dei, presidente dell’ Associazione letteraria Giovanni Boccaccio -. Ecco perché abbiamo ritenuto che questa tematica potesse consentire non solo di approfondire la conoscenza di altri aspetti del grande novelliere toscano, ma favorire anche il racconto, la descrizione del sentimento d’amore da parte dei nostri giovani aspiranti autori, invitandoli a cimentarsi in novelle dal creativo realismo contemporaneo”.

L’opera non potrà avere un numero di caratteri inferiore a tremila battute né superiore a diecimila (spazi inclusi) e dovrà essere inviata dall’Istituto scolastico frequentato dall’autore o dall’autore stesso entro il 31 maggio 2020, esclusivamente tramite email a concorsoletterarioboccacccio@gmail.com, precisando nell’oggetto “Concorso Boccaccio Giovani VIII edizione”. Nel caso in cui le novelle non raggiungessero il numero minimo di 30, il concorso proseguirà sino al 31 dicembre 2020.

Il bando di concorso è reperibile presso i siti Internet dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie, del Ministero dell’Interno, dell’Associazione Letteraria Giovanni Boccaccio, del Comune di Certaldo, dell’Ente Nazionale Giovanni Boccaccio.

La premiazione ufficiale si svolgerà nel Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio a Firenze, con un evento correlato nel periodo delle celebrazioni del VII Centenario della morte di Dante Alighieri, di cui Giovanni Boccaccio è stato primo lettore al popolo. La data sarà comunicata a tutti i partecipanti al concorso con adeguato anticipo. Durante la premiazione sarà presentata l’antologia che raccoglierà i lavori migliori presentati al concorso.

Le opere saranno valutate da una giuria altamente qualificata, composta da Anna Antonini (Scuola Normale di Pisa), Federigo Bambi (Università degli Studi di Firenze), Mariangela Molinari (Assessorato all’Educazione a riposo), Marco Vichi (scrittore) e, in qualità di presidente, da

Natascia Tonelli dell’Università degli Studi di Siena e dell’Ente Nazionale Giovanni Boccaccio.

La totalità dei lavori presentati sarà sottoposta in forma anonima a una prima valutazione da parte di un comitato di lettori, scelti tra ricercatori universitari, esperti di critica letteraria e vincitori delle passate edizioni del concorso, i quali effettueranno la selezione di un gruppo congruo di opere (non inferiori a un quarto di quelle presentate) ritenute più meritevoli, tenendo conto dei seguenti criteri di valutazione: coerenza del lavoro realizzato con le finalità del concorso; originalità del lavoro e creatività dimostrata nello stesso; padronanza espressiva e capacità di sviluppo del tema proposto.

Le opere selezionate dal comitato dei lettori saranno poi sottoposte all’insindacabile valutazione della giuria. Gli elenchi dei vincitori saranno pubblicati sui siti Internet dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, dell’Associazione letteraria Giovanni Boccaccio, del Comune di Certaldo e dell’Ente Nazionale Giovanni Boccaccio.

I premi del concorso prevedono per le prime tre opere classificate, rispettivamente 300, 200 e 100 euro e iscrizione online a un corso di scrittura creativa presso il laboratorio “Lalineascritta” di Antonella Cilento.

Verranno, inoltre, messi a disposizione biglietti per spettacoli teatrali, concerti ed eventi nelle principali città della Regione Toscana e del territorio nazionale, nonché pubblicazioni di rilevante valore letterario.

Aggiornato il: 16-01-2020 19:40